4 Responses to “Mi faccio i film – Film intellettuale francese”

  1. Melina2811 ha detto:

    Ciao e buona giornata da Maria

  2. panapp ha detto:

    Ma è meraviglioso! Devo vederlo! Questi film francesi, memori della lezione del grande Truffaut in Effetto notte e soprattutto in Jules et Jim, sviluppano un complice linguaggio metacinematografico in cui la realtà viene riletta (specchiata nel suo doppio vita/morte, ἔρως/θάνατος) attraverso la sua rielaborazione inconscia a livello della sessualità e della rottura dei valori primordiali, abbracciando quei totem apotropaici che consentono all’uomo-humus di poter proseguire i proprio “path of life” in una direzione non-autodistruttiva pro-pseudocreativa in un ambiente non più dominato dal duplice meccanismo antitetico segnale/rumore da cui il protagonista del film, definibile come un moderno Edipo che in realtà non si reca al mesto funerale del padre, ma al gioioso baccanale in onore della sua morte, costruito come un rapporto paradialettico alternato a pulsioni dionisiache che egli non riesce ad individuare e controllare e che, proprio nel finale, raggiungeranno il loro zenith.

  3. ilgiocAttore ha detto:

    film decisamente malinconico.
    tipico del cinema francese.

Leave a Reply