8 Responses to “Minoranze silenziose – Quelli che non hanno l’ADSL”

  1. Maria Di Siena ha detto:

    Non sono la sola apensarla così: leggete quelquel.splinder.com/post/14245706

  2. Maria Di Siena ha detto:

    AGGIORNAMENTI:

    Dal forum di Anti Digital Divide http://forum.antidigitaldivide.org/

    Link articolo di Punto Informatico http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2088253

    Wimax prima in Uganda che in Italia
    La rete a banda larga Ugandese di Warid Telecom sarà basata sullo standard Wimax 802.16e per portare connessioni adsl in un paese privo di infrastruttre di rete tradizionali, eliminando cosi gran parte dei problemi tecnici.
    A realizzare la rete nel paese africano sarà Motorola, una delle principali società per lo sviluppo di reti Wireless Wimax.
    Il Wimax, capace di corprire centinaia di Km quadrati con un singolo ripetitore, potrà cosi portare Internet anche nei villaggi isolati e nelle zone rurali a bassisima densità abitativa; problema che in Italia non permette lo sviluppo della banda larga.
    L’intero sistema telefonico Ugandese sarò basato sul Voip, evitando cosi di dover implementare migliaia di chilometri di cavi di rame nel mezzo della savana africana, spesso tra l’altro teatro di guerre tribali e a bassissima densità demografica.
    E cosi nel 2008 l’Uganda potrà festeggiare il Wimax, cosa che in Italia faremo forse intorno al 2010; lobby telefonica permettendo.

  3. Maria Di Siena ha detto:

    AGGIORNAMENTI:

    Beppe Grillo lancia (finalmente) una campagna Anti Gentiloni Divide
    http://www.beppegrillo.it/2007/10/anti_gentiloni/index.html

  4. Maria Di Siena ha detto:

    siamo nel 2009 anche io non ho adsl o meglio navigo con connessione analogica 56 k mentre mia sorella(ci separa la strada) ha alice 7 mega io navigo “con la clava” sono amareggiata ma è la triste realtà

  5. Anonimo ha detto:

    Io vedo che passano gli anni e governi ,ma qui nel mio paese 1300 abitanti a Longastrino,Emilia Romagna,non vedo l’ADSL ,malgrado diverse petizioni negli anni e richieste specifiche,quindi questo mi fa capire quanto Telecom interessa far diventare competitivo il nostro paese,dove abito io non e’ nel deserto del Sahara,e ci sono banche e attivita’ commerciali e artigianali dove oggi per essere competitivi la Banda Larga e’ INDISPENSABILE la beffa e’ che l’abbiamo tuttintorno addirittura in frazioni con 400 abitanti,oltretutto il comune di Argenta ci sta prendendo in giro con l’illusione del WI – FI ma ripeto e’ ,e rimarra’ un’illusione visto che noi cittadini ignoranti non riusciamo a capire dove siano finiti i SOLDI e visto che doveva funzionare da meta’ Febbraio 2008,ma i lavori non sono ancora terminati e neanche sono in corso,per maggiori informazioni potete consultare il forum sul sito del comune Argenta ci sono solo 31 pagine. Telecom l’anno scorso nel 2007 un operatore del 187 mi disse che la banda larga sarebbe stata attivata a Longastrino ad Agosto,figuriamoci,poi io Stupido ho mandato diversi fax a Telecom chiedendo informazioni su luoghi e tempi di attivazione ,con l’illusione di avere una risposta,ARGENTA e TELECOM schifosi!!!

    p.s. eppure paghiamo il canone come gli altri.

  6. Anonimo ha detto:

    siamo nel 2009 anche io non ho adsl o meglio navigo con connessione analogica 56 k mentre mia sorella(ci separa la strada) ha alice 7 mega io navigo “con la clava” sono amareggiata ma è la triste realtà

  7. Anonimo ha detto:

    Solferino, Mantova:
    dopo svariati annunci, buona parte del territorio non ha l’ADSL. Wi-fi e simili ostacolati dalle colline. A 7 km da uno dei maggiori poli industriali sulla Mantova-Brescia (Castiglione delle Stiviere). Per un membro del G8, nel 2010, forse si sarebbe potuto fare di più, magari anni fa.

  8. Anonimo ha detto:

    Dopo 7 anni di richieste, finalmene questo mese mi hanno messo l’ADSL. Cazzo ma ci voleva tanto?

    Tutto un altro mondo.

Leave a Reply