Mi faccio i film – The Rockasekka

L’antico castello di Roccasecca, carcere di massima sicurezza fino a qualche decennio fa, è ora meta di gite, matrimoni, convention (telefonare X preventivo, disp. servizio catering). Mentre il portiere fa un visita per una  corriera di pensionati diretti a Padre Pio, un gruppo di terroristi li sequestra e chiude tutti (loro compresi) nel castello.
Poco dopo una telefonta rivendica l’azione alla redazione di Ciociaria Oggi: liberate il paese dalla monnezza o lanceremo bombe di ecoballe dal dubbio contenuto tramite le vecchie catapulte del castello. Ah, e già che ci siete vogliamo anche un milione di euro: euro ho detto, non dollari, che valgono carta straccia. Non ci provate.
Tadadààààààààà e ora?
Una riunione d’urgenza viene organizzata per decidere il da farsi. Il caffè, c’è, i cornetti pure, ma nessuno ha idea del motivo per cui sono lì.
– Allora? – tuona il Prefetto Lo Cicero. Il Maresciallo spiega la situazione e propone un assalto alla Rocca con le Teste di Cuoio dei Carabienieri.
– Abbiamo una carta in più: l’Appuntato Caputo. È uno specialista di inquinamento, perchè è laureato in ingegneria chimica ma è dovuto entrare nell’Arma perchè non c’era lavoro. Lo abbiamo già richiamato dalle ferie a Torvajanica. Ma il problema è come fare a entare nel castello…
Niente paura: il vecchio sindaco di Roccasecca rivela che qualcuno sa come fare: si tratta di Mario, detto Mariuolo, noto ladruncolo che era stato nel castello prima per motivi professionali, poi per una relazione segreta con la moglie del direttore del carcere. Entrava e usciva quando e come voleva, senza essere visto, ci aiuterà in cambio della grazia. Richiamato Mariuolo dal carcere di Gaeta, dove trascorreva le vacanze per una vecchia condanna per insulto a pubblico ufficiale, la squadra d’assalto è completa.
Si entra dalle fogne, era ovvio. Il Maresciallo che guida personalmente l’assalto dice a Caputo e Mario di rimanere per ultimi e di far passare prima loro che sono addestrati per queste cose. Ma all’uscita del tombino nei bagni vengono sorpresi e catturati dai terroristi che, stressati, si stavano appunto facendo la doccia.
Caputo e il vecchio Mariuolo decidono che non sono addestrati per salvare il mondo, ma almeno Roccasecca si. Eppoi Caputo aveva cominciato una lunga lezione isterica sulle norme ISO9001 per lo smaltimento dei rifiuti che verranno infrante dai terroristi e Mariuolo pensa: meglio morire di monnezza che di noia.
Guidati dal potente fiuto di Caputo e grazie alla conoscenza di tutte le scorciatoie e scappatoie di Mariuolo, i due raggiungono il deposito di ecoballe e applicano dei palloncini a ogni balla per farle alzare in volo. Meno male che erano avanzati dall’ultimo matrimonio. Tutto sembra filare liscio: i terroristi credono di essere al sicuro e stanno facendo baldoria con formaggio e olive trovate nell’alloggio del portiere del castello. Ma uno va fuori a cercare del vino e vede tutti quei palloni che si stanno portando via le loro balle. Agh! I terroristi escono fuori e sparano ai palloni ma oramai sono arrivati fuori dai confini del castello, dove una solerte unità dei servizi segreti le raccoglie per portarle in una destinazione ignota.
Ma no! Una folata di vento ed ecco che una balla è ri-caduta nel castello! Il comandante dei terroristi la raccolglie e minaccia in un megafono di fortuna fatto con La Gazzetta dello Sport del portiere: venite fuori teste di cuoio, o costringo i nonnini a odorare una balla. I pensionati vengono portati all’aperto e la balla viene pericolosamente aperta…
Mariuolo decide di sacrificarsi in favore dei suoi coetanei e si fa avanti.
-Mariuolo! Da quanto tempo! – esclama il portiere, ma prima che i due intavolino una discorso in dialetto stretto sui vecchi tempi, il comandante dei terroristi li interrompe
– Aò qua facciamo cose serie, mica pizza e fichi! L’ideale ecologico che muove le nostre azioni….. ecc ecc
Al vedere questa scena il Prefetto Lo Cicero decide che il tempo stringe e ordina un attacco, ma non si capisce chi abbia l’autorità di ordinare, chi di autorizzare e chi di fare.
Mentre le autorità discutono nella sala riunioni a forza di tramezzini, l’Appuntato Caputo aguzza l’ingegno e si ricorda dei suoi faticosi studi per la tesi, in cui aveva scoperto una miscela che era in grado di neutralizzare la diossina della monnezza. Il suo relatore aveva affossato la scoperta e gli aveva impedito la carriera universitaria, con l’intento di appropriarsi della scoperta una volta calmate le acque. Ma ora….. I materiali per il prossimo matrimonio accatastati in cucina gli permisero di comporre la miscela: gas refrigerante, ammoniaca, calce, olio extravergine d’oliva e sale Q.B.
– ……ed è per questo che l’intento ecumenico localistico della nostra azione… – sta dicendo il comandante, quando PAFF! una busta di plastica con del liquido dentro si spiaccica sull’ecoballa neutralizzandola in una nuvola di vapore.
I terroristi acchiappano Caputo e lo vogliono far fuori ma il comandante dice loro:
– Ci avete creduto? Faccia di velluto! – Non aveva certo intenzione di attuare le sue minacce! E che ecologista era? I terroristi lo caricano di mazzate.
Nel frattempo l’attacco aereo è partito: una aeroamatore locale ha pensato che era il caso di darsi da fare e si avvicina alla rocca con il suo deltapalno e una vecchia bomba a mano residuo della Seconda Guerra Mondiale.
– Nooooooooooo! – gridano tutti! Poi i pensionati cominciano a fare il rosario invocando l’aiuto di Padre Pio. L’aviatore li sente e si rende conto che la situazione è a posto, quindi sospende l’attacco. Miracolo! Il miracolo di Roccasecca! Così l’episodio verrà ricordato, e cadranno nell’oblio gli eroi Caputo e Mariuolo. Il primo finito perseguitato dai servizi segreti e dalla camorra per non rendere pubblica la sua invenzione, il secondo scomparso nel fuggi fuggi generale. Si dice che abbia aperto un  negozio di souvenir all’Asinara.

[Parodia del film The Rock]

2 commenti

  1. che tensione. fino all’ultimo ho sperato che Caputo facesse qualche cagata. e sono stato premiato.

  2. certo che te fai propio i film…..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.