Minoranze silenziose – Quelli con la scarpa slacciata

E vorrei le scarpe slacciate per inciampare
E sbattere a terra
Sentire il freddo dell’asfalto
Alzare gli occhi
Vedere che in alto ci sono le stelle
(Tratto da Vorrei essere un randagio, di bellatrixx)
Ogni tanto rispunta la moda di portare le scarpe slacciate:  non voglio parlare di questo. Una moda non è nè minoranza nè silenziosa. Mi riferisco a chi, per gli innumerevoli casi della vita, si trova ad avere una scarpa slacciata. Mi riferisco soprattutto a chi, prontamente, li avvisa: «Guarda che hai la scarpa slacciata!». L’atteggiamento di queste persone va dal «Sono una persona educata e gentile e quindi ti avviso che potresti cadere», a «Sono un eroe e ti ho appena salvato la vita» a «Pezzo di idiota, ma dove stai con la testa?» (frase da tradursi ognuno nel proprio dialetto). Ora non so voi, ma generalemente io quando ho la scarpa slacciata me ne accorgo: si sente il rumore dei lacci che sbatacchiano, si sente la consistenza quando li pesti, ti flagellano il polapaccio sbattendo di quà e di là. Quindi è perfettamente inutile che me lo dicano. Ma che fa, dopotutto hanno buone intenzioni, «perdona loro, signore, perché non sanno quello che fanno». Quello che mi sta antipatico è che spesso questi superman-della-buccia-di-banana , non si accontentano di un garbato «Ah si, grazie!». Rimangono là a verificare che tu, un imbecille che evidentemente è pericoloso per sé e per gli altri, allacci con sollecitudine e precisione la tua dannata scarpa. Ma scusa, uno può avere mille ragioni per rimandare l’operazione: vuole cercare  un rialzo per appoggiare il piede, vuole evitare di maneggiare i lacci infangati, ha mal di schiena e non si può piegare, va di fretta perchè gli parte il treno, ha pensieri più importanti che gli passano per la testa, ha un buco sul pantalone e non vuole che si noti e si allarghi quando si china, …insomma avrà i suoi buoni motivi! No, i suddetti eroi strabuzzano gli occhi inorriditi al vedere che l’imbecille in questione non si inchina alla loro osservazione e non prende il dovuto tempo per mettersi lì a verificare la conformità alla 6-2-6 del nodo alle scarpe.
Ma sai che ti dico: a ‘sto punto preferisco cadere.

4 commenti

  1. l’ho appena letto,non si apriva il tuo commento!!qual onore!! comunque mi piace l isteria di questo pezzo,diciamo che anche io trovo da ridire su chi fa la sibilla solo per sentirsi dire grazie se non me l avessi detto tu..come sei stato gentile..blaaaaaaaa!!!un kiss,maria

    1. isterico è la parola giusta! comunque è incredibile come quel pezzo di poesia dica più o meno la stesa cosa partendo da un punto di vista diverso e con stile divreso…

  2. Io ho sempre le scarpe slacciate. Non per moda o chissà perchè, solo per pigrizia. Perchè devo sbattermi ad allacciarle che poi se si slacciano le devo riallacciare? No, le lascio slacciate e amen.
    Oddio, è piuttosto facile per me che comunque di scarpe con i lacci utilizzo solo anfibi, lacci dentro e via.

    1. “Io ho sempre le scarpe slacciate. […] solo per pigrizia.” Da incorniciare!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.